gio. Giu 27th, 2019

Articoli in Evidenza

“IL Generale Senza Paura” Marchionne ed i suoi Segreti

Il Generale senza paura,cosi definito dal famoso giornale Detroit Free Press,fondato nel 1831 conosciuto anche come  Freep.

 

Sergio Marchionne (Nato a Chieti il17 Giugno 1952,

Mancato a Zurigo il 25 Luglio 2018)

è stato amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles N.V.FCA Italy e FCA US, di cui è stato anche presidente. È stato presidente anche di CNH Industrial N.V. e Ferrari N.V., oltre che Presidente e amministratore delegato di Ferrari S.p.A.

È stato inoltre vicepresidente di Exor S.p.A. e membro permanente della Fondazione Giovanni Agnelli, Presidente del CdA dell’ACEA(associazione costruttori) per l’anno 2012 e membro del CdA del Peterson Institute for International Economics, nonché co-presidente del Consiglio per le Relazioni tra Italia e Stati Uniti.

Nato da Concezio Marchionne,Maresciallo dei Carabinieri in servizio fino al termine della Seconda Guerra Mondiale,e di Maria Zuccon,veneto-istriana,conosciutisi in Istria ex regione Veneziana.

Marchionne Aveva due figli, Ales

sio Giacomo (1989) e Jonathan Tyler (1994), nati dal primo matrimonio con l’ex moglie Orlandina. Dal 2012 era legato sentimentalmente a Manuela Battezzato, manager aziendale molto conosciuta in FCA, dove si occupava del settore comunicazioni nazionali ed estere.

Laureato in Filosofia,con il massimo dei voti,presso l’università di Toronto in Canada,Successivamente si laurea in giurisprudenza alla Osgoode Hall Law School della York University (Ontario, Canada) con il massimo dei voti

, conseguendo poi presso la University of Windsor (Ontario, Canada) un Master in business administration. Esercitò quindi come commercialista, procuratore legale, avvocato ed esperto contabile diplomato.

Iniziò la sua florida carriera nel No

rd America come dirigente. Dal 1983 al 1985 lavorò per la società Deloitte Touche come avvocato commercialista ed esperto nell’area fiscale; successivamente dal 1985 al 1988 ricoprì il ruolo di controllore di gruppo e poi direttore de

llo sviluppo aziendale presso il Lawson Mardon Group di Toronto. Dal 1989 al 1990 fu vice presidente esecutivo della Glenex Industries, mentre dal 1990 al 1992 fu responsabile dell’area della Acklands.

Sempre a Toronto, nel periodo

tra il 1992 e il 1994 fu, nell’ordine, Responsabile per lo sviluppo legale e aziendale e Chief Financial Officer al Lawson Grou

p, acquisito da Alusuisse Lonza (Algroup) nel 1994. In seguito guidò il Lonza Group Ltd, separatosi da Algroup, in veste di Amministratore Delegato prima (2000–2001), e di Presidente poi (2002).Nel febbrai

o del 2002 fu nominato Amministratore Delegato della SGS di Ginevra, azienda operante in servizi di ispezione, verifica e certificazione, con 55 000 dipendenti in tutto il mondo. Il gruppo svizzero risultò risanato miracolosamente in soli due anni.

il primo giugno 2004 si presentò in giacca e cravatta pronunciando le sue prime parole alla stampa, con quello strano accento americano: «Fiat ce la farà. Il concetto di squadra è la base su cui creerò la nuova organizzazione. Prometto che lavorerò duro, senza polemiche e senza interessi politici Cosi si presento’ Marchionne al Pubblico la prima volta

Sergio Marchionne non si spaventò. Giacca e cravatta le lasciò quasi subito, per sostituirle con quei pullover blu notte o neri d’inverno, con tanto

di zip le prime volte, e le polo d’estate. Uomo più pratico che elegante, come spiegava lui ai soliti giornalisti: «E’ tutta questione di praticità, visto che trascorro gran parte del mio tempo in volo». Molto poco italiano: in verità era proprio quello che serviva alla Fiat. Cominciò come aveva promesso. Lavorando duro, più duro di tutti. «Alle quattro del mattino sono già al computer», confessò. Con la prima sigaretta: due pacchetti al giorno, da fumatore accanito, sostituiti negli ultimi tempi da quelle elettroniche.

Da aprile 2006 a settembre 2013 è stato Presidente di CNH Global, azienda che operava nel settore delle macchine agricole e per le costruzioni. A g

iugno 2009 ha assunto la carica di Amministratore Delegato di Chrysler Group, ora FCA US. A maggio 2010 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione di Exor S.p.A. Ha ricoperto inoltre la carica di Presidente di Fiat Industrial S.p.A. da gennaio 2011, a seguito della scissione del Gruppo Fiat, fino al settembre 2013, quando si fuse con la CNH Global, dando vita alla CNH Industrial, di cui diventa Presidente.

Nel 2012 era risultato essere il manager più pagato in Italia, tra le società italiane

allora quotate in Piazza Affari (come a.d. di Fiat S.p.A. e Presidente di Fiat Industria) con compensi monetari per 7,4 milioni di euro e azioni gratuite («stock grant»)

assegnate all’inizio del 2012 in base al piano di incentivazione 2009–2011, che il giorno dell’assegnazione valevano 40,7 milioni e piu’.

In realtà, il percorso dell’uom

o che ha salvato la Fiat ha davvero qualcosa del genio, uno strano genio, metà visionario e metà lavoratore indefesso, un giocatore di poker senza il vizio del gioco, che è l’ossimoro migliore per spiegare Marchionne, a modo suo un signore così normale, così uguale ai figli della sua generazione venuti al mondo negli anni della rinascita dopo le distruzioni della guerra. Nella vita di tutti i giorni, è uno che si rilassa in cucina, – «la mia specialità è il ragù bolognese» -, e ha cominciato ad apprezzare il vino solo a 43 anni: prima mai un bicchiere, «poi ho provato un Brunello e mi ha

corrotto». Ama la musica. Quella lirica soprattutto: e al Regio di Torino erano le uniche volte dove si poteva rivederlo in giacca e cravatta, come in quella foto d’archivio accanto a John Elkann e Montezemolo che lo consegnò ai giornalisti all’inizio del suo cammino in Fiat, vestito di scuro con la cravatta allacciata larga, come a voler già sottolineare tutta la sua fatica nel doverla portare.

Il 13 ottobre 2014 ha sostituito Luca Cordero di Montezemolo alla presidenza della Ferrari N.V. e Ferrari S.p.A., carica detenuta fino al 21 luglio 2018.

Lo Ricorderemo cosi,un Uomo Geniale,che ha saputo fondere due aziende al collasso,rendendole Produttive e in salute.

Ciao Sergio.

A.M.

 

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario

luglio: 2018
L M M G V S D
    Ago »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Meteo

ROMA WEATHER